L’ora migliore e altri racconti

Ghelli propone una raccolta di racconti dai sapori contrastanti ed audaci, insistendo a sfatare uno dei più vecchi tabù dell’editoria italiana (i racconti non contano, non vendono, non interessano).
Barbara Gozzi su Agoravox 

E’ proprio per raccontare il suo tempo, cosmogonico e intimista, storiografico e freudiano, che Ghelli si immerge, dunque, con alacre levità, nell’acquario delle mostruosità quotidiane…
Francesca Fiorletta su Critica Letteraria

Il racconto lo si vuole così e colà, come se le forme fossero nozioni ontologiche e non storiche. Ghelli scrive piccoli corti poetici: c’est tout.
Michele Lupo su Il Recensore


Questa raccolta di racconti sembra uscita da uno stato di dormiveglia.

Andrea Brancolini su Lankelot

La scrittura di Simone Ghelli diserta la linearità di un percorso fluido, per frammentarsi in rivoli dove indugiano mute sensazioni, che lasciano il lettore attonito,  sulla soglia di ogni racconto, in preda agli effetti di un’appagante allucinazione.
Gian Paolo Grattarola su Mangialibri

Un libro agile, sicuramente eterogeneo ma tenuto assieme dal medesimo sguardo sul mondo e da una scrittura per niente pomposa, per cui vale la pena perdere un’ora di sonno.
Andrea Mazzoli su Wu magazine

E’ un libro schivo, quasi dimesso, che rivela i suoi pregi nel tempo.
Giovanna Repetto su Il Paradiso degli Orchi

Attraverso un estenuante filo di lana raggrumato e denso di elettrostaticità, attraverso lo stato inerziale della condizione esistenziale, i personaggi amati dall’autore si offrono all’inazione, alla stasi narrativa e all’assenza di sviluppo, immobilizzati come sono nelle secche castranti della propria inequivocabile stazione prona, in una specie di autoreclusione interiore mai protesa verso i facili languori della disperazione (…)
Sonia Caporossi su Critica Impura

Ghelli la sa lunga, soprattutto la sa profonda; posso dire solo: leggetelo, è un’esperienza.
Jacopo Nacci su Yattaran

Retroguardia 2.0 (recensione di Francesco Sasso)
TerraNullius (recensione di Stefania Segatori)
Parole di Sicilia

3 pensieri su “L’ora migliore e altri racconti”

  1. Pingback: Cormorani | S/G

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

"Ma una letteratura minore o rivoluzionaria comincia coll'enunciare, e vede e concepisce solo dopo" (Gilles Deleuze)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: