Storie e depistaggi

Sabato 24 novembre alle ore 19 sarò al CSA Depistaggio di Benevento (via Mustilli) per presentare Voi, onesti farabutti.

Perché storie e depistaggi? Lo spunto parte naturalmente dal nome del centro sociale che mi ospiterà, ma non è soltanto un gioco di parole: col mio libro ho cercato di proporre una storia un po’ particolare del nostro paese e della generazione di cui faccio parte – una storia che (con la speranza di esserci riuscito) aggiri la trappola dello scontro fra generazioni che oggi sembra andare tanto di moda.  Una storia della Resistenza un po’ particolare, insomma, che mira a costruire un ponte tra le macerie del dopoguerra e quelle (quantomeno simboliche) della nostra contemporaneità. Una storia che vuol essere anche un depistaggio, certo, perché si prende il diritto di raccontare questi anni (che sono non soltanto i miei, ma quelli di molti di noi) con l’intento di scansare i cliché che ne intossicano la narrazione. Per questo motivo ho scelto di raccontare la storia di un nonno partigiano: perché ho deciso fin dall’inizio da quale parte stare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...