Una parola rubata al sonno

Andrea Mazzoli ha recensito il mio ultimo libro per Wu Magazine.

Ne  L’ora migliore e altri racconti, pubblicato da Edizioni Il foglio, confluisce tutta la potenza espressiva e l’esperienza narrativa di Simone. 
L’ora migliore è quella rubata al sonno. Il momento in cui dovremmo far tutt’altro che scrivere, e invece sembra naturale aggrapparci alla parola. 
Gli undici racconti brevi si susseguono come episodi di un film, regalandoci sketch divertenti e momenti poetici, in un continuo alternarsi di episodi surreali. 
Spesso dietro le trame si cela una profonda riflessione sull’urgenza di scrivere. Un trasporto avvertibile in racconti come Lo Sceriffo o nello splendido Le strade della filosofia, in cui l’autore traccia la divertente mappa di un quartiere romano «dove a perdersi, s’impara un bel pezzo di storia della filosofia». Alcuni protagonisti sembrano provenire dal mondo onirico delle pellicole di Fellini, altri dalle strade del nostro quartiere. Sono personaggi semplici, spesso individui al limite, il cui sguardo dell’autore riveste di una profondità particolare, e se non è sempre facile immedesimarsi con loro, non possiamo mai fare a meno di partecipare alle loro riflessioni. 
Un libro agile, sicuramente eterogeneo ma tenuto assieme dal medesimo sguardo sul mondo e da una scrittura per niente pomposa, per cui vale la pena perdere un’ora di sonno.

Qua la recensione completa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...