Appunti per un romanzo sul cinema /3

Tutto inizia indubbiamente da qui: dal debordare del virtuale nell’attuale, dall’immagine che sfonda lo schermo.

L’inquadratura fissa è una finestra che tramuta l’ombra in ferro; senza far rumore, scatena il panico.

Il cinema viene avanti, il corpo indietreggia; il mondo principia a scindersi e a moltiplicare i piani.

Tutto inizia indubbiamente da qui: dall’immagine statica che fluttua tra la folla inorridita.

Annunci

5 pensieri su “Appunti per un romanzo sul cinema /3”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...