La Banda dello Stivale 3.0

Correva il mese di settembre 2009 quando sull’auto a gpl di Gianluca Liguori il collettivo Scrittori precari partì per un tour autofinanziato che toccò le città di Napoli, Roma, Firenze, Bologna e Milano, per poi dirottare verso la Casa del Cuculo (vicino Forlì) e Frigolandia (in Umbria), e che documentammo con un diario di bordo giornaliero. Da quell’esperienza mi venne l’idea di scrivere un feuilleton politico, che uscì a episodi sul nostro blog e i cui pezzi ho poi rilavorato e riassemblato, su una banda di scrittori convinta di poter riunificare l’Italia sotto il regno della parola. 

In seguito ad alcuni input ricevuti dai lettori, dove si sottolinea giustamente la natura “orale” del materiale (nel senso che si presentava come un canovaccio da essere letto in pubblico, alla maniera dei cantastorie), ho deciso di riprendere quella versione e di riscrivere da capo la storia, con l’intento di tirarne fuori un vero e proprio romanzo: “La Banda dello Stivale, ovvero la Seconda Unità d’Italia”. Visto che l’anno prossimo faranno 150 anni da quando lo stivale venne riunficato sotto la spinta della spedizione dei Mille, e visti i rigurgiti secessionisti che animano da qualche tempo il nostro paese, mi sembra che il terreno sia fertile per un controcanto surreale e grottesco di una politica ridotta ormai a farsa quotidiana. Ed è così che mi accingo a lavorare alla versione 3.0, sperando che nel frattempo non accada di vederla frammentata, l’Italia, in principati e signorie.

Annunci

4 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...